Google Authorship, perché è utile e come implementarla?

Da qualche tempo a questa parte abbiamo cominciato a notare sempre più frequentemente nella di Google alcuni risultati di ricerca che presentano nello snippet, ovvero l’insieme di titolo e di descrizione del risultato di ricerca stesso, ulteriori informazioni rispetto a quelle canoniche che eravamo abituati a vedere, come la foto dell’autore della pagina il suo nome ed altri dettagli.

authorship1

Di cosa si tratta?

Come riportato dall’azienda di Mountain View “Google sta sperimentando la visualizzazione delle informazioni sugli autori nei risultati di ricerca per consentire agli utenti di trovare contenuti straordinari” e per farlo utilizzano i dati del social network di Big G: Google+.
La strategia che Google sta portando avanti in quest’ultimo periodo è quella di fare del suo social network, un vero e proprio hub di tutti i propri servizi, basti pensare ai commenti sul Play Store o su Blogger, a Latitude e recentemente persino ad Analytics dove si stanno testando funzioni social.
A questo riguardo anche la SERP non fa eccezioni! Google mette a disposizione uno strumento, l’Authorship, che permette a chi ha un account su Google+ di collegare tutti i propri contenuti pubblicati online, in maniera organica e indipendentemente da dove siano stati generati.

Continua a leggere su TechEconomy →

Scegliere il CMS adatto alle proprie esigenze – Parte II

Dopo aver analizzato il processo che ci porterà alla realizzazione del nostro portale e dopo aver valutato alcune caratteristiche che non possono mancare in ogni buon , cercheremo di analizzare tre alternative specifiche.

Tre alternative a confronto

Prendiamo in considerazione quelli che secondo Builtwith.com sono i tre CMS attualmente più utilizzati al mondo: , e

img wp jos drupal
Continua a leggere su TechEconomy →

Scegliere il CMS adatto alle proprie esigenze – Parte I

Quando approcciamo ad un nuovo progetto, una delle domande principali che ci dovremmo porre è la scelta del CMS adatto rispetto alle nostre esigenze.

Di cosa si tratta?

Dagli anni ‘90 ad oggi abbiamo visto nascere un numero sempre maggiore di Content Management System in grado di aiutare aziende, professionisti e semplici utenti nella creazione e gestione dei loro contenuti online. Col tempo e il progredire della tecnologia molti di questi sono spariti, ne sono nati di nuovi e altri ancora si sono evoluti per esaudire le esigenze di utenti sempre più capaci ed esigenti. Sviluppare e mantenere quotidianamente un sito web è un compito difficile, soprattutto per quelle aziende che non hanno al loro interno un proprio reparto IT adeguato. I vengono incontro a questa problematica aiutandoci a sviluppare progetti online in maniera semplice e consentendo anche ad utenti con delle limitate conoscenze informatiche di seguirne lo sviluppo.

img cms

Continua a leggere su TechEconomy →

Vale la pena essere anonimi?

Sulla scia dell’articolo di Mariangela Vaglio scritto su TechEconomy vorrei buttare giù alcune considerazioni che da un paio di giorni mi stanno passando per la testa.

Mariangela Vaglio nel suo articolo parla dell’impossibilità di essere anonimi in questo mondo digitale a meno che non si sia provetti hacker. Tralasciando la questione puramente semantica dell’utilizzo della parola hacker (io probabilmente avrei usato un più generico smanettone) e sul fatto che avere un livello di anonimità che consenta di navigare online senza lasciare sufficienti tracce per essere individuato è abbastanza alla portata di tutti, vorrei capire se ancora oggi ha senso navigare in maniera anonima.

anonymity

Continua a leggere →